sabato 16 dicembre 2017

Castello Sforzesco

Data Pubblicazione gennaio 5, 2013

Il Castello Sforzesco è uno dei monumenti di Milano che ha una storia davvero interessante alle sue spalle. Si tratta di vicende costruttive, brutali demolizioni, ricostruzioni, abbellimenti e restauri. In tutti questi secoli è riuscito a diventare il simbolo dei momenti storici felici o no di Milano.

Tutto parte dalla fondazione viscontea, il più antico fortilizio è chiamato di Porta Giova perché costruito lungo le mura medievale di Milano, dalle quali ingloba l’omonima porta. In origine viene edificato come rocca difensiva da Galeazzo II Visconti e i lavori di costruzione proseguirono ai successori Gian Galeazzo e Filippo Maria.

Quest’ultimo nel 1447, muore senza lasciare eredi legittimi e i cittadini milanesi, dopo aver proclamato la Repubblica Ambrosiana, decidono di demolire la rocca  e ne atterrano i muri. Solo  dopo 3 anni, il castello venne ricostruito, grazie all’ingresso nella città del nuovo Signore Francesco Sforza, grandissimo generale e consorte dell’ultima Visconti.

Grazie a lui inizio  di nuovo la riedificazione del Castello e la fortezza risorge sulla fondamenta viscontee, ma si mostra ingentilita grazie alla torre d’ingresso Progettata dal Filarete. A partire dal 1456 all’avvento dell’ere dello Sforza, Galeazzo Maria, la parte interna del castello assume l’aspetto di una residenza signorile.

Nell’ultimo ventennio del 400 grazie a Ludovico il Moro che chiama a Milano Donato Bramante e Leonardo da Vinci il castello si arricchisce della Ponticella, un elegante ala che affaccia sul fossato. I tempi passarono e l’ultima storia è quella che avviene in seguito all’unità d’Italia e all’acquisto del complesso da parte della città di Milano.

Vengono demolite le residue fortificazioni esterne, si scavano nuovi fossati e vengono restaurate la Rocchetta e la Torre di Bona.

Orari di apertura:

dal lunedì alla domenica

7.00-18.00 (orario invernale) | 7.00-19.00 (orario estivo)

Ingresso gratuito (Musei del Castello esclusi)

Il Castello è raggiungibile con i seguenti mezzi:

MM1 (fermate Cadorna e Cairoli), MM2 (fermate Cadorna e Lanza)

autobus 18,50,37,58,61,94

tram 1,2,4,12,14,19

INFORMAZIONI: tel. 02/88463700

All’interno del museo sono presenti alcuni musei:

Orari di apertura:

dal martedì alla domenica

9.00 – 17.30 (l’accesso è consentito fino alle ore 17.00)

biglietteria: tel. 02/88463703

chiusi il lunedì (compresi festivi)

Consigliata la prenotazione per le scolaresche ( per il Museo Egizio)

tel. 02/20421469

Chiusura per le seguenti festività:

25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio, lunedì di Pasqua

Costo biglietti e tariffe:

biglietto intero € 3,00

biglietto ridotto               € 1,50

abbonamento annuale intero   € 15,00

abbonamento annuale ridotto € 7,50

Ingresso gratuito:

-Visitatori fino al compimento dei 18 anni di età

-Studenti della scuola superiore e insegnanti accompagnatori di scolaresche

-Guide turistiche e interpreti turistici accompagnatori di gruppi Disabili e loro accompagnatori

-Giornalisti

-Studiosi con permesso speciale della Direzione del museo

-Funzionari di soprintendenze statali e regionali, funzionari dei musei comunali, membri dell’ICOM -Iscritti ad associazioni accreditate, riconosciute a livello locale e nazionale, aventi nelle proprie finalità la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, storico, monumentale, naturalistico e ambientale

Tags: ,

Cerca per Tipologia

Cerca per Zone e Interessi

Milano Cerca Hotel vicino a..